Ultime notizie

A N T I V I R U S

Al seguente link il personale docente ed il personale tecnico amministrativo o comunque tutto  il personale la cui matricola è del tipo  P0xxxxx,  può scaricare il nuovo Antivirus di Ateneo.

Home page  www.csi.univpm.it


Lettere della facoltà n° 3 /2017

lettere della facoltà maggio-giugno-2017

E’ in distribuzione il terzo fascicolo dell’anno di Lettere, ricco di approfondimenti molto utili per la formazione dei futuri Medici, Odontoiatri e Professionisti della Sanità.

Si apre con l’Editoriale di Marina Scarpelli che, nella sua veste di Presidente del CLM in Medicina, ricorda  la linea seguita dalla Facoltà e le iniziative intraprese per il potenziamento della didattica e per lo sviluppo di particolari settori in evoluzione quale quello della formazione professionalizzante. A questo tema è dedicato anche il contributo di Erica Adrario che riporta tutti gli avanzamenti apportati per render questo momento fondamentale dell’apprendimento corrispondente alla richiesta degli  studenti ed alle esigenze della sanità.

Nella sezione biomedica è doveroso segnalare la  esauriente e chiara  review di Adolfo Amici sul NAD+, importante co-enzima e substrato di altri enzimi, e sulle sue modificazioni correlate all’invecchiamento e presenti in alcune patologie umane soprattutto degenerative e neoplastiche. E’ una finestra aperta sul mondo complesso, impensabile e solo parzialmente conosciuto del metabolismo energetico della cellula. Una scoperta per molti Lettori.

Nell’ambito della medicina clinica continua il saggio di Giuseppe Realdi sulla relazione Medico/Paziente derivato da un Forum interprofessionale da lui tenuto nella nostra Facoltà. Qui si parla della visita medica, che è il fulcro del metodo clinico, il nocciolo, l’elemento centrale su cui si costruisce il rapporto con la persona che chiede una soluzione per  il suo problema di salute. Invitiamo i Lettori a soffermarsi su questo fondamentale testo, non traslasciando peraltro di seguire in altre pagine Massimiliano Marinelli quando espande il concetto di medicina narrativa o Giancarlo Brocani et Al. quando ci introducono nel campo della collaborazione interprofessionale in Medicina. Due argomenti, come si vede, che portano ad approfondire ulteriormente il tema della relazione medico/persona da assistere.

Proseguono poi in  questa sezione le due rubriche attivate di recente e che portano lo studente al letto della persona inferma. Nella prima Azzurra Fabbrizioli e Giulia Pongetti, gruppo Capucci, descrivono il caso di una donna il cui quadro di dolore precordiale, cardiopalmo e dispnea, suggeriva un infarto del miocardio. Il ragionamento clinico e gli accertamenti ad hoc portarono però ad una diagnosi diversa, quella di una malattia piuttosto rara ma non per questo da ignorare quando si procede nella diagnosi differenziale. Nella rubrica Progressi terapeutici invece Mauro Silvestrini e Giovanna Viticchi, gruppo Provinciali, prendono per mano il lettore e gli mostrano come comportarsi di fronte ad un soggetto con ictus. Una vera guida sul cosa fare.

Veniamo alla Scienze umane. Già nello spazio dedicato alle Professioni sanitarie Giordano Cotichelli, con il gusto narrativo che lo contraddistingue, aveva descritto il mestiere di infermiera agli albori della storia. Qui Alberto Pellegrino racconta le pratiche paramediche e quelle che hanno preceduto la medicina scientifica, in una parola la pseudoscienza che incredibilmente si va sviluppando in un’epoca di straordinari progressi della Medicina.

Numeri arretrati
 

 

Attività didattica

Titolo Unità di riferimento Data di inizio Data di fine
Didattica SCUOLA DI DOTTORATO IN MEDICINA E CHIRURGIA

Presidenza di Facoltà

01/09/2016 31/10/2017